martedì 19 novembre 2013

SPIEGHIAMO MERCATORE - V PARTE



Il Grande Mercatore ha seri problemi con la forma e l’orientamento della Groenlandia



sia per la forma e sia sul come posizionarla rispetto al Circolo Polare Artico. Dove non ha dubbi è sulla causa del magnetismo terrestre. Perché l’ago della bussola veniva attratto dal Polo Nord?
Sembrerebbe che al Polo Nord si trovi una grandissima pietra nera (una calamita). Questa grossa pietra era posta al centro di una grandissima isola. Vero Paradiso Terrestre; dal clima saluberrimo.
 I Pigmei che l’abitavano misuravano 4 quattro piedi di altezza…
( Mercatore aveva rappresentato quel continente artico sulla relazione d’ un certo Jacopo Gnoxe di Bosleduc, il quale racconta che un certo Frate Francescano, Inglese d’Oxford l’avea vedute  e, scoperte quelle terre,  aveale misurate coll’Astrolabio, e con la misura Geometrica.)

I nostri commentatori dovrebbero andare più cauti nei loro giudizi. Premesso che i Pigmei vivono nell’altro emisfero, premesso che ognuno capisce quello che vuol capire, possiamo dire che al frate francescano fu indicata la grande isola posta sul POLO ANTARTICO..

I Pigmei non vivono nella Groenlandia come gli Orsi Polari non si trovano nel Madagascar.
Eppure le due isole, se le si comincia a girare a specchio…. hanno molto in comune. Unica differenza: la coltre bianca. Se ci propinano la Groenlandia con terre verdeggianti, fiumi e monti
consiglierei di andare sull’altro emisfero; dopo averla girata a specchio..



Saranno,  pure, Terre favolose, descritte e misurate da improbabili viaggiatori ma… quelle forme della Groenlanidia e del Madagascar sono riprese direttamente da una Terra sferica. Quella forma non si può inventare.  Magari la si può presentare girata a specchio come risulta dalle carte. Anche Finnaeus (Finneo) la presenta con quella forma. Quella era l’immagine che possedevano.



Presentarla con il verso giusto non è un buon segno:


Restiamo a Mercatore e alla spiegazione della sua spiegazione:
 


C’è la spiegazione della Wikipedia e la mia.
recita la Wikipedia:  Distanze e il Direttorio Organum
Nulla da dire: c’è una bellissima spiegazione.

Io, che non conosco la matematica e che non mi fido delle traduzioni automatiche della Rete, seguiterò a cercare il Portolano riportato nell’immagine.
 


Certo che…


confondere il Madagascar con la Greonlandia …. non è il massimo.
Complimenti agli Addetti alle carte

Rolando Berretta