lunedì 26 ottobre 2015

Nuraghe Su Sonadori - Villasor- CA






Come si arriva
Da Villasor imboccare la Strada Statale 196 di Villacidro, dopo 10 km circa girare a sinistra nella Strada Statale 293 direzione Giba, il nuraghe si trova sulla destra su un pendio roccioso dopo circa 1 km.

Il nuraghe, costruito con blocchi disposti a filari con differenti forme e pezzature, è di tipo complesso con la particolarità della fusione della torre centrale, in origine singola, con sei edifici successivi, uniti tra loro da cortine murarie, che la circondano.




Gli edifici adiacenti alla torre racchiudono un ampio cortile al quale si accede esternamente attraverso un andito di ingresso posizionato a E, in origine probabilmente coperto, che conserva ancora un pavimento acciottolato.







La torre centrale, con ingresso S-SO sopraelevato di circa un metro rispetto al cortile, è costruita con grossi blocchi appena sbozzati. L’andito strombato, che conserva qualche tratto della primitiva pavimentazione lastricata, permette l’accesso alla camera, originariamente voltata a tholos, che risulta su un livello inferiore rispetto all’ingresso e presenta un battuto argilloso realizzato sopra la roccia originaria. In posizione opposta rispetto all’ingresso sono visibili i resti di un bancone o di un sedile che, probabilmente, correva lungo tutta la circonferenza interna della camera. L’assenza di resti di scala intramuraria non permette di avanzare ipotesi certe circa l’esistenza di un piano superiore.







A differenza degli altri nuraghi complessi, Su Sonadori presenta i corpi aggiunti come elementi autonomi uniti tra loro da brevi tratti di muro.




La presenza di alcuni ruderi esterni al complesso del nuraghe, oltre ai sei edifici visibili, fanno ipotizzare l’esistenza di un villaggio costruito forse nella prima fase di vita della torre centrale; tale abitato fu probabilmente soppiantato in parte dalle successive strutture che, nella parte settentrionale e orientale, si presentano più massicce, mentre in quella meridionale sembrano conformarsi alle più esili capanne circolari precedenti.




La torre centrale ha restituito un vasto campionario ceramico comprendente per la maggior parte vasi a colletto, olle, tegami e scodelloni, sono invece di numero inferiore i ritrovamenti di teglie, scodelle e scodelline.

La torre centrale risale al periodo di passaggio dal Bronzo Medio a quello Recente, a quest’ultimo risalgono anche i corpi aggiunti.



Probabilmente il complesso registrò un abbandono durante il Bronzo finale per poi essere successivamente occupato, come testimoniano il riutilizzo di una torre nel II-I sec. a.C. e la presenza di alcuni edifici rettangolari di origine romana.


Fabrizio e Giovanna

Notizie tratte da:

A. Usai-V. Marras, "Scavi nel nuraghe Su Sonadori (Villasor-Cagliari): campagne 1994-2000", in La Civiltà Nuragica: nuove acquisizioni, collana "Quaderni. Atti e monografie", 1, Quartu Sant'Elena, 2005.